Come fare a capire se è meglio comprare o creare in casa

Una delle domande che solitamente ci assillano è: meglio comprare la torta di compleanno o farla in casa con decorazioni, creme, cremine e salsette? Meglio chiamare il tecnico della lavatrice o aggiustarla da soli? Meglio costruire da soli la casetta degli uccellini o comprarla già fatta? In poche parole è meglio il fai-da-te  ( chiamato anche home-made) o comprare quello che serve bello che fatto o chiamare qualcuno che ci faccia il servizio che ci serve? Chi di noi non si è mai fatto queste domande? Credo tutti e la risposta  vincente è: dipende. Per tutti  l’obiettivo è quello di fare la scelta più VANTAGGIOSA (in termini di costi, di tempo, di riuscita o meno dello scopo e così via)

Dipende da una serie di fattori che adesso analizziamo. Tutti gli aspetti che guarderemo vengono sempre studiati anche in economia perché quando si parla di comprare o produrre in casa, le imprese realizzano sempre queste analisi. Avete mai sentito parlare di politiche di make or buy? o di esternalizzazione? di outsourcing? Immagino di si:  bene sono tutti sinonimi. Dobbiamo dare risposta a questa domanda:

MI “COSTA” DI MENO CREARE DA ME QUELLO CHE MI SERVE O COMPRARLO? Dove il termine costare sta a significare non solo l’aspetto monetario ( se la torta per farla in casa mi costa 10 euro mentre comprarla 15, il gioco sarebbe sempre molto semplice) ma ci sono altri elementi a cui bisogna pensare. Proviamo ad elencarli:

  1. costo delle risorse materiali o delle materie prime necessarie: eh sì perché  potrei essere anche molto bravo a fare in casa ma… quanto mi costa il materiale che mi serve??? Se per fare la casetta degli uccelli devo comprare legno, colore, sega, strumentario vario, paletti e così via devo fare due conti. Lo stesso vale per la torta: stampo, farina,uova, latte,kit per decorazioni, spatole, frullatore.
  2. facilità/difficoltà nel reperire quello che mi serve: ormai riusciamo a trovare tutto quello che ci serve (anche grazie ad internet) ma ci sono dei prodotti che vengono venduti solo a personale specializzato ( se vogliamo tinteggiare casa alcuni tipi di colori vengono vendute solo ai professionisti) e quindi potremmo trovare degli scogli insormontabili nel trovare le risorse.
  3. qualità del materiale utilizzato: ho le capacità di individuare il materiale adatto e di qualità? potrei anche riuscire a fare il mobiletto della cucina che desidero ma se non utilizzo un legno di qualità e dopo poco le mensole crollano allora ho sprecato tempo e denaro. Un altro esempio potrebbe essere quello di riuscire a trovare i ricambi originali della lavatrice, lavapiatti, aspirapolvere eccetera. Se uso un prodotto scarso dubito fortemente di riuscire nel mio intento. Meglio allora chiamare il tecnico che con i giusti canali recupera i pezzi originali.
  4. altre risorse: nella nostra vita frenetica anche il tempo è una risorsa ed è preziosa: se sono in pensione potrei anche dilettarmi ma quando si lavora spesso si sceglie di comprare invece di creare in casa. Quante volte ricorriamo alla pasticceria perché non abbiamo avuto tempo di fare la torta in casa, anche se siamo bravissimi??!! In questa categoria ci butto dentro anche risorse umane. Se devo aggiustare la lavatrice c’è la buona probabilità di aver bisogno di un altro paio di mani ma se non fossi in grado di trovare qualche volontario per forza anche in questo caso devo usufruire del tecnico.
  5. competenze: lascio per ultimo questo aspetto ma alla fine è il più importante. Si perché se anche decido che voglio a tutti i costi cimentarmi nel fai da te ma non so da che parte di inizia che senso ha iniziare? Da bambina mia nonna ha tentato in tutti i modi di insegnarmi a fare i maglioni di lana con i ferri. Niente da fare non fa per me! Eppure c’è chi in casa si cuce tutto il guardaroba. Posso metterci tutta la volontà del mondo ma se non conosco il motore e come funziona una macchina come posso aggiustarla (anche se ho il tempo, i soldi, e tutti i pezzi che mi servono?)  da che parte… parto ??????  Per questo si parla di capitale intellettuale o know-how. Se ho le competenze, le conoscenze e le capacità faccio, altrimenti… no! (vero potrei studiare ma se ho la lavatrice rotta ed una montagna di panni da lavare  come sta accadendo in casa mia, mica ho il tempo di andare a studiare come una matta con il rischio di un esito incerto).

Quindi, tenendo conto questi 5 punti: se la risposta è affermativa per tutti e 5 allora conviene il “make”, se per tutti e 5 rispondete di no, allora conviene il “buy”, se siete a 3 SI  e 2 NO, valutate attentamente, se ho 4 SI e il NO è delle competenze potrebbe essere opportuno tentare solo se avete il tempo di formarvi e studiare un pochino. Altrimenti lasciate perdere. Ecco perché è così difficile dare risposta alla domanda “meglio comprare o produrre?” ma tenendo a mente questo schemino potreste riuscire a fare la scelta più vantaggiosa per voi!

Senza categoria

economylifemartinamontresor View All →

Mamma, infermiera e da qualche giorno una blogger dilettante. Cosa ne uscirà con queste premesse? Spero qualcosa di nuovo ed originale

5 Comments Lascia un commento

  1. Mi piace il tuo blog! Te l’ho già detto…lo trovo molto utile…quotidiano…ma originale e facile da capire….anzi io e l’economia nn siamo mai andate d’accordo…ma in questo modo mi sembra di capire tutto!!! Io per alcune cose opto sempre per l’home made…soprattutto in base alle mie competenze…x altre mi affido sempre ai professionisti 😉
    Dopo questa lettura farò sempre le giuste valutazioni 😉
    Lucia Lesley

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: